PUBBLICAZIONI

Alcuni documenti utili da scaricare………….

NORMATIVA DI RFI:
Link

IL LIBRETTINO DELLA PORRETTANA PER I 150 ANNI:
Link

INTERESSANTE PUBBLICAZIONE:
Link

Un elenco di Pubblicazioni inerenti il settore:

Rif. Cod. Autore Immagine Note
    Maurizio Panconesi 1393503048 Porrettana, memorie tra i montiAlla riscoperta dell’antica  “Strada Ferrata degli Appennini”.Formato cm. 25 x 19, 300 pagine con circa 400 immagini ed una grande planimetria / profilo più volte ripiegata dell’intera linea come si presentava nel 1866, all’indomani della sua apertura ( di ben 70 cm. di sviluppo ).Un viaggio nel tempo che percorrendo l’affascinante Porrettana, dall’antica Stazione Maria Antonia di Firenze e toccando Pistoia, inizia, nel risalirne l’Appennino, riportandone gli eventi e le testimonianze rimaste, con fatti a volte anche curiosi di cui essa fu protagonista nei suoi 150 anni di storia; ritroveremo, celate tra i boschi o nel fondo di remote vallate, le testimonianze di un’archeologia ferroviaria di cui la Bologna – Pistoia fu riccamente dotata, e che ancora restano, seppur in rovina, a riaffermarne l’importanza avuta in un tempo ormai lontano: tracciati dimessi, cunicoli abbandonati, antichi pozzi di ventilazione teatro di oscure tragedie, resti di cantieri di metà Ottocento, ecc, il tutto accompagnato da specifiche cartine dell’epoca che ne permettono oggi l’individuazione da parte di chi volesse recarvisi per un’escursione alla ricerca del passato.
     Maurizio Panconesi 1393503048-1 Fumo, l’antico spettro delle gallerie. Storia della trazione a vapore in galleria    ( Testo + Album ) Testo: formato cm. 30 x 21, 108 pagine, oltre 120 immagini.V Edizione, con le vicende legate alla presenza del fumo nelle gallerie della PORRETTANA, ampliata con un nuovo ampio capitolo sui Giovi, Freius ed altre linee e 8 pagine con 19 antiche immagini dei ventilatori, del personale e di quanto oggi rimane degli storici ventilatori. Riproduzione dello storico attestato, rilasciato nel 1899 all’Ingegner Marco Saccardo, in occasione dell’applicazione nella Galleria del San Gottardo.Eccezionale e rarissima immagine del PRIMO ESPERIMENTO effettuato nel 1892 nella Galleria di Pratolino, sulla linea Faentina, con i successivi resoconti della prima applicazione nella Galleria di Pracchia.Traendo spunto dagli anni epici dell’esercizio a vapore lungo la Porrettana, nelle cui gallerie appenniniche vissero inenarrabili sofferenze generazioni di macchinisti, fuochisti, frenatori, cantonieri, il testo esamina con dettagli e citando cronache del tempo, quella che fu la lotta dell’uomo contro il fumo: l’indagine poi passa in rassegna i vantaggi apportati dall’introduzione dei poderosi Ventilatori Saccardo posti all’imbocco di alcuni tunnel. Resoconti dell’epoca, vive descrizioni della difficile convivenza con il fumo, ed un ultimo capitolo dedicato al Frejus ed ai Giovi, con la descrizione di un ancor oggi sconosciuto disastro in galleria lungo una linea minore dell’alta Toscana, concludono la singolare opera che non ha precedenti nella bibliografia tecnica sull’argomento.
     Maurizio Panconesi  1393503048-2 Album ( allegato al volume sul Fumo di cui sopra e compreso nella stessa confezione): formato cm. 21 x 30 (in orizzontale) con copertina plastificata, consistente in 54 pagine con oltre 30 splendide tavole quotate, assai dettagliate, relative agli impianti di ventilazione Saccardo installati nel 1901 all’imbocco delle principali gallerie della Pistoia – Pracchia onde eliminare l’annoso ed endemico problema del fumo.Tabelle esplicative, alcune pagine di testo dell’epoca relative ad altri provvedimenti minori attuati lungo la linea per le stesse finalità, completano l’interessante Album, ristampa del rarissimo originale edito dalle FS nel 1908.
     Maurizio Panconesi  1393503048-3 Presente e Passato tra gli Appennini Alta Valle del Reno e Badia a Taona. Formato cm. 21 x 15, 160 pagine, 48 illustrazioni.Eventi storici, antiche attività proto-industriali (ferriere, ghiacciaie, carbonaie, ecc..)in un suggestivo viaggio a ritroso nel tempo, in una valle dagli splendidi panorami.La costruzione prima della ferrovia Bologna – Pistoia, poi della strada ed infine della FAP(Ferrovia Alto Pistoiese) che contribuirono ad elevare il livello di vita della gente.Appendice sulla leggendaria Abbazia di Fontana Taona , le cui origini si perdono nella leggenda.
    Maurizio Panconesi 1393503048-4 Le Ferrovie di Pio IX Nascita , sviluppo e tramonto delle strade ferrate dello Stato Pontificio ( 1846 – 1870 ). Formato cm. 25 x 19, copertina rigida plastificata a colori, 350 pagine con circa 400 immagini (incisioni, foto, planimetrie, antichi orari) inerenti tutte le linee costruite sotto lo Stato Pontificio all’epoca del suo ultimo pontefice, Pio IX.La prima opera completa sull’argomento che rappresenta una vera enciclopedia di notizie con innumerevoli riferimenti storici e decine di tabelle ricche di dati: la genesi ed il primo esercizio di tutte le linee dell’Emilia-Romagna, Marche, Umbria e Lazio, con le difficoltà incontrate nella loro costruzione ed i risvolti storici di cui furono protagoniste! Un intero capitolo è dedicato agli antefatti relativi al progetto, definizione del tracciato ed inizio della costruzione della Ferrovia Porrettana.Inserita nel testo, una grande tavola più volte ripiegata (cm. 90) riproducente la dettagliatissima planimetria della vecchia Stazione Termini nel 1890. Un capitolo specifico è dedicato alle splendide carrozze costituenti il treno pontificio del 1859. Al termine, il suggestivo Album delle Strade Ferrate Pontificie, corredato di testo e splendide incisioni a colori, edito a Roma nel 1860
    Maurizio Panconesi 1393503048-5 Quando, lungo il Reno, fischiavano le vaporiere. La Ferrara Cento Modena della Società  Veneta e la Tramvia Bologna – Pieve di Cento.Elegante volume con copertina rigida in fintapelle con incisioni in oro e sovracoperta,formato cm. 31 x 22, con 150 pagine e 200 foto, molte delle quali a colori.Storia delle due vecchie linee della Bassa emiliana, scomparse ormai  da oltre mezzo secolo.L’origine, la costruzione, l’esercizio, la vita dei ferrovieri ed i ricordi di coloro che vi viaggiarono, in una serie di capitoli che,uniti ad immagini d’epoca e vecchi orari, contribuiscono a far rivivere l’atmosfera di quegli anni ormai lontani.
    Maurizio Panconesi 1393503048-6 TECNICI FERROVIARI ITALIANI. VITA E OPERE DAL 1839. La prima antologia con le biografie dei tecnici ed ingegneri italiani che contribuirono alla nascita ed allo sviluppo delle nostre FerrovieLe vicende che portarono al sorgere delle prime strade ferrate, il lento e progressivo sviluppo delle linee e gli innumerevoli contributi che giunsero da parte di tecnici ed ingegneri, molti dei quali rinomati, ma con un corredo anche di figure oggi sconosciute o solo dimenticate: i loro studi, le difficoltà  che incontrarono, l’eccezionale tenacia richiesta a volte dal loro impegno, i sacrifici e che in alcuni casi li condussero anche alla perdita della vita.I nomi e le biografie di 150 tecnici italiani correderanno quest’opera prima ed unica nel suo genere, ideale fonte di informazioni e notizie per più approfondite ricerche.Un viaggio nella storia e nella scienza, nel mondo di idee ed invenzioni che cambiarono il nostro modo di viaggiare.
    Maurizio Panconesi 1393503048-7 ALBUM DEI TIPI DEL MATERIALE ROTABILE FS in costruzione nel 1905 1906 Eccezionale documento storico, riproduzione anastatica del rarissimo originale del 1906!Dalla ristampa del rarissimo ALBUM FS 1905, un documento finora mai visto proponiamo: Locomotive, carrozze, bagagliai e carri in dettagliatissimi e raffinati disegni in scala 1:50 tratti dagli magnifici originali!!! Disegni finissimi ricchi di dettagli mai visti e riportati in un ALBUM di 59 tavole in formato A3 in orizzontale (cm. 42 x 30) con singole tavole estraibili, rilegate con viti passanti in ottone: un’occasione unica per venire in possesso dei progetti originali, opera dell’Ufficio Studi e Collaudi di Firenze, dei primi rotabili FS che sarebbero entrati in servizio nel 1905 / 1906. Interni di carrozze in stile Liberty, riprodotti con tantissimi particolari e dettagli spinti fino a limiti mai visti e perfino con i portacenere, le plafoniere ed i quadri alle pareti! Un “pezzo” di storia ferroviaria da non perdere poichè le copie sono state realizzate in pochi pezzi, proprio per dar modo ai loro acquirenti di possedere un documento unico, di grande valore storico, già raro ed introvabile appena uscito! LA STAMPA E’ REALIZZATA A 600 D.P.I. AL FINE DI RAGGIUNGERE LIVELLI ALTISSIMI NEL DETTAGLIO. Nulla di simile è stato mai proposto fino ad oggi. L’Album sarà corredato da un Allegato storico in formato A4, dal titolo: FERROVIE DELLO STATO: IL PRIMO ANNO DI ESERCIZIO 1905 al 1906. IL NUOVO MATERIALE ROTABILE, di ben 66 pagine, corredato da disegni e tabelle, che illustrerà la situazione dell’inizio della nuova gestione di Stato, ed in particolar modo dei nuovi rotabili. In esso verrà esposta la storia dei nuovi mezzi in via di introduzione, gli indirizzi tecnici seguiti, la consistenza del parco rotabili (locomotive, carrozze e carri) con le relative date di costruzione, le sperimentazioni lungo le linee a mezzo della nuova carrozza dinamometrica ereditata dalla Rete Adriatica di cui forniremo la cronaca dettagliata delle prime corse effettuate dalla 64001 tra il novembre 1907 e l’aprile 1908, ad un secolo esatto di distanza! Verrà trattato anche il riassetto dei grandi impianti (Torino, Milano, Genova, Venezia, Bologna, Roma, Napoli, Palermo), i nuovi Regolamenti, le innovative norme per la nuova marcatura provvisoria e definitiva delle locomotive, l’armamento, il segnalamento, la lotta alla malaria sulle linee del Sud, gli impianti fissi. Inoltre un’interessante elenco di tutte le ferrovie private esistenti al 1° luglio 1906, con le relative società gerenti e sedi di esercizio. A corredo dell’esposizione, lo storico, inedito resoconto sul primo anno di esercizio FS illustrato dallo stesso Ing. Riccardo Bianchi, primo Direttore Generale delle FS, così come venne presentato in Parlamento al Ministro Gianturco il 15 novembre 1906. Una pagina di storia poco nota e mai approfondita, resa possibile dall’occasionale ritrovamento di volumi inerenti l’esercizio ferroviario dei primi anni, facenti parte dell’archivio privato di un senatore del Regno d’Italia dell’epoca, e rimasti celati fino ad oggi nella sua biblioteca. Quanto avreste voluto sapere su questo periodo e mai avete trovato fino ad oggi!
    Maurizio Panconesi 1393503048-8 Ferrovia Alto PistoieseAlbum di ricordi di una piccola ferrovia di montagna

 

Album fotografico di 100 pagine con 251 immagini, parte delle quali a colori, tratte da vecchie cartoline e foto sull’indimenticabile Ferrovia Alto Pistoiese, Pracchia – Mammiano.

Planimetrie di tutte le stazioni, orari dal 1926 al 1965, foto fino ad oggi inedite, a corredo di un testo di diverse pagine che introduce la breve parabola storica di quella che fu una delle più suggestive ferrovie di montagna, ancor oggi rimpianta ad oltre quarant’anni dalla sua sconsiderata chiusura!

Arricchiranno inoltre la nuova edizione 2 nuovi documenti storici, e cioè sia la Planimetria che il Profilo dell’intera linea, ripiegati entrambi a soffietto per un’estensione di 90 cm. e tratti dalla riproduzione degli originali dell’epoca. Formato: cm. 30 x 21, in orizzontale, con copertine plastificate a colori, pagine interne su carta di pregio, rilegate con viti passanti in ottone.

Ristampa con vari aggiornamenti della precedente Edizione (con l’aggiunta di varie foto e cartoline d’epoca, tra cui una bella immagine della stazioncina di Maresca con il treno inaugurale del 1926), realizzata in tiratura limitatissima su richiesta di coloro che ne erano rimasti privi.

         
         

INFO DA WIKIPEDIA:
Link

PLANIMETRIA DELLA PORRETTANA
Link

 

Print Friendly